L’ aio

L'aio . Antico precettore. – Date Retta.it

 

 

L’aio  era il precettore che anticamente aveva il compito di educare, di istruire i figli dei nobili dell’alta società,  e non solo.

Davanti a questo i nostri insegnanti sono dei semplici suggeritori, l’aio era un principe del sapere, della cultura, preparava dei veri geni, sapienti !!

Col tempo si chiarirono anche diversi dubbi nell’ambito familiare  diciamo.. plebeo…ovviamente senza offesa per nessuno; cioè , voglio dire, quando ho chiesto alla vicina di casa  se aveva da prestarmi un aio…dopo un po’ è entrato in casa  mia un tipo strano, pieno di pizzi e di merletti, ciglia finte, quasi   rossettato  sulle labbra…….insomma sembrava un po’………lasciamo stare,….

Io ho pensato subito che fosse il figlio del fruttivendolo, cioè faceva servizio a domicilio, anche se per un aio solo…quanto mi avrebbe fatto spendere ??

Comunque prima che se ne andasse gli regalai il libro del Goldoni, intitolato –    Aio –   Servitore di due  padroni.-

Questo per dire come si fa presto a non capirsi…era solo un esempio….

Il problema vero si creò all’interno di una famiglia di agricoltori, cioè contadini, cristiani, ma contadini;  avevano tre figli che lavoravano insieme ai  genitori , c’era la stalla da accudire, il pollaio da pulire, la terra da seminare e tutto il resto….mi dimenticavo…uno dei tre figli era un po’ tonto, un po’ ritardato, insomma faceva fatica a capire con una certa prontezza.

I suoi genitori e, spesso, anche i due fratelli, usavano modi molto bruschi per fargli capire cosa doveva fare.

E così il povero Armando , lo chiameremo così per comodità, molto, molto spesso veniva preso a scoppole e a ceffoni e lui, poverino, sotto quei colpi, si lamentava dicendo- aia, aio..aio, aio, aiuto.

Ma qualche anno dopo successe una cosa strana, Armando scappò di casa e si iscrisse al liceo prima, poi all’università e ebbe sempre i massimi voti, lo stupore della famiglia fu grande e non riusciva a darsene una ragione; uno scemo come lui….ma guarda un po’…ha vinto pure il concorso alle poste come dirigente nel reparto che si occupa della vendita dei –gratta e vinci -, inaudito.

Che ci fosse di mezzo un – aio – chissà, forse, hai visto mai ??

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...