Devi bruciare le tappe !

Risultati immagini per piccol scolari in aula

 

Chi non ha mai sentito  dire questa frase..?

Da suo padre, dal suo capoufficio, dalla sua insegnante e così via ?

Ma in fondo che vuol dire.??

Bisognerebbe chiederlo al figlio di quel mio amico che frequentava le scuole medie e nel banco vicino al suo c’era una una ragazzina molto piccola di statura, ma simpatica e intelligente.

Ora succedeva che  il mio amico era solito motivare il figlio a fare di più, ad essere più in gamba dei suoi colleghi, a dare gli esami anche un anno prima; diceva al  figlio, che i suoi compagni di classe gli sarebbero stati dietro, in classifica, insomma………………doveva bruciare le TAPPE. !

Ma da qualche giorno, nella classe , stava succedendo qualcosa di strano.

L’insegnante si rivolgeva, più spesso del solito, a Francesco, il figlio del mio amico, dicendogli: Francesco, cerca di stare più attento, non ti distrarre, guarda la lavagna e non altro….

Strano ,………ma , Francesco, sembrava avesse un qualche  interesse, quasi morboso, verso la  sua vicina di banco, che si chiamava Anna, la quale ricambiava spesso il suo sguardo, ma un po’ turbata………………………..… perché turbata ?

Il giorno prima, durante l’intervallo di colazione, Anna era ritornata in classe a prendere la colazione e guardando sotto il banco scorge un pacchetto di fiammiferi, una bottiglietta di spirito e il numero di cellulare di una impresa di smaltimento rifiuti scritto su di un foglietto. Boh!

Anna  pensa: strano che Francesco dimentichi queste cose, in genere è sempre molto “accalorato” quando prende appunti !!!!

Poi , mettiamoci pure, che Francesco era un tipo obbediente e  i consigli che gli venivano dal padre li teneva serbati nel suo cuore e faceva del tutto per metterli in pratica……al momento opportuno…!.

Si stava avvicinando il termine dell’anno scolastico e Francesco si accorge che nella sua classe non era il primo in graduatoria, ma un suo amico aveva i voti più alti dei suoi.

Come fare per accontentare il padre che si aspettava da lui i migliori risultati. “ devi bruciare le tappe…ricordaaaaaaa !!!!????”

Questa frase era diventata per Francesco un incubo, la sentiva con un tono che scemava nella sua mente e poi scompariva. Strano, ma era così . Quasi per tutto il giorno……………..quella frase…………..

Si avvicinava l’ultimo giorno di scuola e l’ansia prendeva Francesco alla gola,  non intendeva affatto deludere il padre.

L’ultimo giorno di scuola avvenne un fatto molto strano, nell’aula di Francesco era scoppiato un piccolo incendio e subito erano arrivati i pompieri a spegnerlo.

Quando il preside della scuola aveva chiesto ai pompieri cosa fosse successo questi risposero che in una classe , quella di Francesco, un’allieva, sembrava si chiamasse Anna, aveva fatto uno scherzo ad una sua cara amica , vicina di banco, che era più bassa di lei e che  vinceva ogni volta che giocava a Burraco con Anna.

Sembra che il padre di Anna e il padre di Francesco condividessero molti principi morali rivolti ai figli che dovevano primeggiare negli studi e nella vita.

L’amica di Anna se la cavo con alcune ustioni di 3^ e  4^ grado

L’insegnante di quella classe fu trasferita a bordo di un  “ Canadair ^ a fare le pulizie, il preside della scuola fu trasferito in una scuola di Aversa, in provincia di Caserta.

La zona era chiamata “ Terra dei Fuochi “.

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...