Certificato di esistenza in vita

Risultati immagini per certificato di esistenza in vita

 

E’ un documento importante, serve per stabilire se in banca puoi ottenere un prestito oppure no !

Diciamo che è entrato in vigore negli ultimi anni, dopo tutto quello che è successo…..

La prima ad avere questa idea è stata la bdm oggi chiamata UNIBanca…oramai la disciplina di queste banche è diventata ferrea…..cioè, vuol dire che  hanno messo in catene gli amministratori ?

…Dai ,non dire stupidaggini….massimo ,massimo che potranno fare è utilizzare gli stessi  collarini elettronici per i cani che cercano la droga .

Il senso del certificato è quello di evitare di prestare soldi ad un morto !! E’ già capitato …..!!!

Cioè è un modulo da riempire molto semplice, alla fine lo possono fare quasi tutti…..i viventi.

Ci sono delle domande a cui rispondere :

  • Conosci la legge sulle emissioni tossiche ?
  • Porti tua moglie al cinema ogni tanto??
  • La legge prevede che in una coppia di coniugi prima muoia uno, poi l’altro.
  • Sono vietate mendaci dichiarazioni, sotto la sua personale responsabilità (art. 76 D.P.R. n. 445/200).

La penna prevista è una BIC………senza refil….così impari !!

 

Insomma ci sarebbero anche visite ispettive da parte di un funzionario della cgil, che viene personalmente a casa tua e certifica la vita del dichiarante.

50 euro per la trasferta.

+ 25% iva      = euro 62,5

Ispezione dell’appartamento per cercare eventuali familiari nascosti.

Euro 30

+ 25% iva       = euro 37,5

Totale              = euro 100

+ 25% iva         = euro 125

 

…senza fattura……euro………….?????????????????

Documento e codice fiscale, dichiarazione del notaio, che non hai votato Salvini  e pranzo in famiglia con gli svingingrassi.

Semplice , no ?

Per carità non voglio toccare argomenti scabrosi, ma anche in questo caso la leggerezza umana ha creato adempimenti di contenuto alquanto originale.

Io, causa il mio lavoro, ho visto nascere il certificato di esistenza in vita e anche l’autocertificazione.

Faccio subito una premessa; quando per una pratica amministrativa ti viene richiesto la copia di un documento di identità e l’autocertificazione di esistenza in vita…………..

non ti viene in mente niente??, Neanche la faccia sbigottita dell’impiegato del comune che va a controllare i due documenti ??? Dai, non ci credo !!!!

Va bè , te lo dico io.

  • L’autocertificazione la puoi scrivere anche di tuo pugno.

Facciamo un esempio, cioè magari un paio….

il primo.esempio……..-dichiaro di essere vivente…………….poi la bic si scarica e tu ti impressioni………………dov’è un bagno..corri…dammi le chiavi, corri….

secondo esempio…………………………..-sotto la mia resposabilità dichiaro che sono in vita.

…………..poi mentre consegni il modulo all’impiegato ti rimane incastrata la mano sulla feritoia del vetro che si trova davanti alla scrivania dell’impiegato e tu ti impaurisci perché non riesci a tirarla fuori………..tanto prima o poi doveva succedere……….. e subito cominci a urlare………..non voglio morire……non voglio morire….!!!

Comunque dopo un po’ passa.

Poi tocca alla foto, che per un qualche motivo non ne hai trovata neanche una a mezzo busto, ma solo a figura intera e casualmente porgi all’impiegato, oramai sbigottito, una foto di quando eri giovane e proprio in quella foto si vede tu che ti tocchi le palle…………non si sa mai.

Che vuoi che ti dica la nostra regione possiede ottime qualità quando si tratta di fare le scarpe, ma per tutto il resto……………….

……………………..lasciamo stare!!!!!!

 

 

 

 

 

9

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...