Tria

Risultati immagini per tria

 

Ovviamente quel mio amico di qui vicino , che lavorava come tecnico alle previsioni meteo e se ricordate bene un giorno gli era capitato di lasciare acceso il tasto dei temporali e dei fulmini che appaiono sullo schermo che proietta le previsioni e si era preso una denuncia perché  un paese delle Alpi, molto famoso, aveva visto diminuito del 50 % l’affluenza dei turisti quel giorno della festa del patrono.

Il mio amico era stato trasferito alla trasmissione “che tempo che fa”. perché nel suo contratto di lavoro c’era una regola che prevedeva, in caso di errore, di essere trasferito comunque in una trasmissione di eguale contenuto.

E così si trova ,ora con ,il conduttore della  trasmissione a gestire gli applausi.

La sala della trasmissione , è stato accertato, contiene circa 85 spettatori,

tutti pagati 35 euro ognuno per applaudire, e f.f. ogni 3/4 versetti desiderava un applauso.

Adesso c’è da dire che l’indice di ingrandimento della trasmissione è sceso , se la seguite vedrete che ci sono sempre 5/6 ospiti…del tipo     “chi è?,  e allora il mio amico tecnico degli applausi………..praticamente ne conosce al massimo 1 /2 ogni trasmissione.

L’altra sera nella trasmissione “che tempo che fa”, gli ospiti erano, un archeologo che parlava della suocera, circa 25 applausi, ma lui non li contava, quel politico famoso condannato a 5 anni, un po’ triste ma si dichiarava …incosciente………almeno 28 applausi.

Tutte le volte che f.f. parlava applausi a go, go, tanto era che le sue parole non si capivano , colpa degli applausi !!!!!!

Due comici di masterchef, che raccontavano le ricette per cucinare……. il riso….a questi poi il mio amico aveva dedicato 35 applausi.

Il costo della serata è stato 1.560 euro, l’indice degli ascolti è sceso ai minimi:  subito dopo Tria ha chiamato i giornalisti e ha detto che nel 2019 salirà anche questo indice.

Non è un caso che Salvini il giorno dopo è stato intervistato dentro il tunnel della Tav e ha dichiarato che anche lui andrà a” che tempo che fa” ,almeno gli diranno che l’inquinamento del nostro pianeta non dipende soltanto dal numero degli ….scafisti.. che sbarcano in Italia.

Fine

 

 

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...