Il collezionista

L'angolo del collezionista: 10 DVD da collezione che potresti avere

Il collezionista

L’immaginazione non ha confini, ovviamente dopo il trattato di Schengen, cioè tu stai leggendo – Mein Kampf- e magari ti trovi sotto casa un vecchio panzer che sta rimorchiando una decina di persone e le riporterà in Sassonia perché hanno attraversato, senza permesso, l’ingresso della Deutch Bank e casualmente hanno scoperto che il Pil  di quella nazione era veramente…….. Lordo .

Allora io ho pensato ….adesso vengono a prendere anche me poiché il giornalaio qui sotto casa mia gli ha confessato, al panzer, che io ho comperato quel libro –mein kampf- direttamente in Germania e questo, ovviamente, ha dovuto attraversare il confine, se no come avrebbe fatto a venderlo a me.

Chi ci capisce è bravo.

Invece il mio amico collezionista si interessava di:

Francobolli : molti con la foto della moglie di Macron che indossava un gilet giallo e niente crema per le rughe.

Una serie con la foto del premier francese un po stupito ‘che sembrava dire……..ma io ho veramente 67 anni come lei ??

Foto di uomini politici capi di stato e qui ho avuto una perplessità.

C’e’ una capa di stato che si chiama border line ( si traduce borderlaine),

ho avuto un attimo di stupore.

il significato di quel cognome è : affetta da situazione patologica tra la scema e la capisciona…………..boh

Dopo  il mio amico aveva la foto di Brunetta che gli si vedeva solo un pezzetto di testa, il fotografo non aveva con se il cavalletto.

cioè tutte cose strane, ma questi pezzi da collezionista valevano un sacco di soldi.

Per non parlare delle palle da tennis appartenenti a grandi campioni, ognuna delle quali era ancora sporca della terra rossa dei campi da gioco e per stabilire il loro valore bisognava leccarle e da quel sapore si poteva risalire al campo da gioco e di contro alla nazione di appartenenza.

Se il sapore era simile a quello delle brioches e del cappuccino facile capire che venivano da Roma, all’ora di colazione vendute

al bar di Montecitorio.

Se il sapore era di caffè corretto facile intuire che la provenienza delle palle da tennis fosse l’aula di Montecitorio al mattino, all’inizio della riunione dl parlamento per stabilire chi avesse letto  gli emendamenti al progetto per cercare un falegname che potesse costruire tre sgabelli diversi di altezza in maniera che , salvini, meloni, taiani potessero apparire, davanti alle telecamere, ugualmente alti.

Poi, stranamente, cerano alcune palle che non sapevano assolutamente di niente, nessun sapore, praticamente erano sciape.

facile intuire la loro provenienza, venivano da ……………

……non so dove !

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...