TECNICHE DI COMUNICAZIONE

SE TI ACCHIAPPO , TI FACCIO VEDERE IO………………………….ho trovato 2 euro!!!!!!!!!!!!!!!!!!1

Subito dopo l’invenzione dell’ SOS Guglielmo Marconi si  ricordo’ che il buon DIO lo aveva dotato della lingua.

Da quel giorno riprese a parlare alla moglie.

Parlo’ anche ai vicini di casa, al postino, ai suoceri, alla signora anziana che sbirciava dalla finestra, all’immigrato che chiedeva l’elemosina,  ai congiurati che nella cantina del paese tramavano contro l’oste che usava bisolfito sodico di pessima qualita’, parlo’  un po’ a tutti; poi ando’ in America e vi rimase fino alla fine dei tempi ( i suoi ). Noi abbiamo facebook. !!

Dopo la radio, qualcuno , non mi ricordo chi, inventò’  la risata di copertura.

Cos’è ?  Vediamolo insieme:

nel primo circolo astrale che circonda la terra l’uomo vive insieme ai suoi familiari piu’ stretti, metttiamo

i figli, se non ne ha, la moglie, poi lui stesso, poi i genitori.

Qui l’atmosfera e’ tetra, cupa, fatta da un elenco di ordini per i figli, alcune prove di pseudo obbedienza per la moglie, alcuni atteggiamenti di grandeur per lui stesso e diversi assensi immotivati verso i suoi genitori.

Nel secondo circolo astrale che circonda la terra l’uomo/a vive insieme ai suoi amici piu’ cari  ( valuta in euro ). Qui l’atmosfera  e’ diversa, sprazzi di luce come nelle metropoli cinesi, allegria altalenante come gli accordi con la Grecia, pacche sulle spalle, abbracci quando ci si incontra e soprattutto la risata di copertura .

Che succede in questo secondo circolo: ecco le regole:

niente regole, tutto liberismo fondamentalmente inutile, la risata di copertura come movimento mascellare e’ lirica, teatrale fa accorrere gente. Un ghigno triste ( del tipo io in famiglia non ci sto piu’ ) fa pensare, ad un osservatore attento, che lui/lei abbia problemi, soffra (mamma mia come soffre ) allora si che ti compatiscono  ma dopo si cambia strada.        ( intanto qualcuno mi ha compatito, porta a casa !)

MA la risata di copertura e’ di ampio respiro; si puo’ fare per qualsiasi argomento, anche all’inizio della conversazione senza averne capito i contenuti, e’ il sottofondo di quasi tutte le telefonate, serve a non essere interrotti quando si parla ( ci vorrebbe un megafono ), ed  è la dimostrazione che ridere appartiene all’uomo qualunque, ma sorridere     ( cioe’ ridere con intelligenza ) appartiene a qualunque uomo/a purche’ si capisca che chi ride per banali storielle sta aiutando il raccontatore ad essere immortalato come  un povero cretino, pero’ era simpatico!!!!.

Diceva Martin Luther King che lui non temeva i discorsi dei dissoluti, ma il silenzio (complicita’ ) degli onesti.

 

 

 

 

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...